Home Sanità UN CAPOLAVORO DI PRESUNZIONE E MANCATA CONDIVISIONE AFFOSSA LA SANITA’ PUGLIESE
UN CAPOLAVORO DI PRESUNZIONE E MANCATA CONDIVISIONE AFFOSSA LA SANITA’ PUGLIESE

UN CAPOLAVORO DI PRESUNZIONE E MANCATA CONDIVISIONE AFFOSSA LA SANITA’ PUGLIESE

0

1899693_1534350113532538_4806441697282662582_o

Con questo piano di riordino il governatore Emiliano, sta finendo di distruggere la sanità pugliese già resa agonizzante da Vendola.

Questa mattina abbiamo appreso che saranno chiusi 9 ospedali ma non ci è stato comunicato nè quali nè secondo quali criteri si siano prese tali decisioni. L’unico riferimento che ci è stato dato sono dei criteri economici, questo significa che nonostante gli errori del passato, si continuano a fare valutazioni partendo da dati contabili piuttosto che dal fabbisogno assistenziale del territorio. Si pensa di chiudere degli ospedali ritenuti “inefficienti” senza comprendere che tale “inefficienza” delle strutture è causata a monte da una malagestione del sistema sanitario.

Il quadro che è emerso in commissione è di pressapochismo, paura di far sapere e fretta perché la conseguenza per la mancata approvazione del piano entro il 29 febbraio è il commissariamento della Sanità. Così come avvenuto per il riordino delle Province e come c’è il rischio che avvenga sulle questioni discarica e rifiuti, siamo in COMPLETA ASSENZA DI UNA PROGRAMMAZIONE.

Emiliano finge di chiedere un coinvolgimento che in realtà ha fatto di tutto per evitare addirittura tenendo nascosto questo piano o presentandolo in Consiglio solo due giorni prima della scadenza per l’adozione dello stesso. Questo piano AVREBBE DOVUTO ESSERE CONDIVISO CON TUTTO IL CONSIGLIO REGIONALE come era stato in più occasioni richiesto da tanti consiglieri sia di maggioranza che di opposizione.

E non dimostra NESSUNA STIMA DELL’INTELLIGENZA DEI PUGLIESI anche quando dichiara che “non ci sarà nessun impatto sul servizio ai cittadini” mentre presenta un piano che prevede la chiusura di 9 ospedali, in una regione in cui la sanità è già talmente a pezzi che chiunque, sa quando entra in una struttura sanitaria pubblica, ma non sa quando ne esce.

Tuttavia invece di leggere tra le righe di un comunicato qualche ammissione di colpa o di concreta volontà di prendersi delle responsabilità, siamo costretti a leggere la solita solfa che abbiamo già sentito per il TAP, per la Xylella, per le trivellazioni e per ogni problema che si è presentato nella nostra regione: la colpa è del governo PD centrale.

Presidente Emiliano, i pugliesi l’hanno eletta e la pagano perchè risolva i tanti problemi della nostra terra, i responsabili noi li conosciamo bene!

‪#‎RIVOTATELI‬

(ERRATA CORRIGE: GLI OSPEDALI CHIUSI A BARI SONO 2 E NON 1)