IMMIGRAZIONE. M5S: LEGGE REGIONALE INAPPLICATA DAL GOVERNO EMILIANO. LAVOREREMO PER LA MODIFICA

0

“Grazie al nostro intervento finalmente in Regione Puglia si torna ad affrontare in maniera seria e costruttiva il tema dell’immigrazione”. È quanto dichiarano i consiglieri del M5S Gianluca Bozzetti e Rosa Barone in merito all’audizione da loro richiesta in VI Commissione Consiliare del dirigente della Sezione sicurezza del cittadino, politiche per le migrazioni ed antimafia sociale Stefano Fumarulo, per capire se il governo regionale stia applicando le disposizioni contenute nella legge regionale 32/2009 al fine di garantire l’accoglienza e l’integrazione dei migranti.

In particolare i consiglieri chiedevano di sapere se esistesse il “Piano triennale dell’Immigrazione 2017-2020”, se nell’attuale Legislatura fosse stata istituita la Consulta regionale per l’integrazione degli immigrati e se fosse operativo l’Osservatorio sull’immigrazione e il diritto d’asilo, previsioni già presenti nella l.r. 32 del 2009.

“Nel corso dell’audizione – dichiarano i consiglieri cinquestelle – abbiamo appreso che l’ultima riunione della consulta risale al 2012 mentre l’Osservatorio non è mai stato costituito, da qui la necessità anche di aggiornare la legge per renderla più aderente alla situazione attuale. Nonostante la Puglia sia stata pioniera in Italia rispetto alle altre regioni nel dotarsi di un intervento normativo sull’immigrazione, ad oggi quella legge è rimasta assolutamente inapplicata dal governo Emiliano. Siamo d’accordo con il dott. Fumarulo sulla necessità di rivedere la legge, e a questo punto ci chiediamo perché si sia dovuta attendere la nostra richiesta di audizione per avere un quadro chiaro in merito allo stato dell’arte delle politiche per l’immigrazione. Ancora una volta il presidente Emiliano si dimostra poco attento ai problemi concreti della Regione. Dal canto nostro continueremo a lavorare perchè in Commissione vengano discusse le modifiche necessarie al fine di migliorare la legge sull’immigrazione, in maniera condivisa a prescindere dal colore politico e dare attuazione al piano triennale per l’immigrazione, che dalle intenzioni del governo regionale dovrebbe essere pronto per aprile 2017. Ci auguriamo – concludono i pentastellati – che gli incontri sul territorio previsti per la redazione del piano triennale non si trasformino nell’ennesima sagra spot del presidente Emiliano, ma servano realmente a capire i bisogni degli immigrati per arrivare ad una nuova legge che trovi un’effettiva applicazione”.