DDL DELEGA AI COMUNI BONIFICA PUNTI VENDITA CARBURANTI. M5S: TANTE LE CRITICITÀ ANCORA DA RISOLVERE

0

Rinviato a causa dell’assenza dell’assessore Santorsola l’esame sul DDL che delega ai comuni le funzioni amministrative in materia di bonifica dei punti vendita di carburanti, prevista nella seduta congiunta delle commissioni consiliari II e VII.

Critici sul disegno di legge i consiglieri del Movimento 5 Stelle Rosa Barone, Gianluca Bozzetti, Grazia Di Bari e Marco Galante

“Abbiamo chiesto di rimandare la discussione perchè riteniamo che l’assessore Santorsola debba chiarire alcuni punti fondamentali. Nel 2016 sono stati avviati 24 procedimenti su altrettanti punti carburantedichiarano i cinquestelle –  di cui 8 sono stati portati a termine mentre 16 sono ancora in sospeso.  Non capiamo perchè visto il numero esiguo di procedimenti questi non possano essere svolti dalla Regione che ha maggiori risorse e competenze tecniche in materia. Spesso – continuano – i comuni non hanno risorse sufficienti e questo potrebbe allungare a dismisura i tempi delle bonifiche. Riteniamo  per questo che sia opportuno audire i sindaci dei comuni in cui si trovano i 16 impianti con i procedimenti ancora in sospeso per capire se sarebbero in grado di assolvere a questa delega. Inoltre siamo tutti ancora in attesa di avere il parere, a quanto sembra negativo, rilasciato dall’ANCI proprio sul DDL. Per questo chiediamo  – concludono –  che il DDL sia sottoposto all’Osservatorio regionale; che venga chiarito in che modo sia  previsto il supporto dell’ARPA ai comuni  di cui ha parlato l’Assessore in Consiglio regionale, ma del quale non c’è traccia nella legge e di  prevedere, attraverso un emendamento, l’introduzione di una clausola valutativa che potrà considerare dopo 2 anni dall’entrata in vigore della legge l’effettiva efficacia del trasferimento ai Comuni di questa delega”.