OBBLIGO VACCINAZIONI. M5S: LA STRADA PIÙ EFFICACE È QUELLA DI UNA SCELTA INFORMATA E CONSAPEVOLE

0

“Partiamo da una banale premessa: una tematica talmente delicata e complessa non può essere affrontata in poche righe. Questa mattina abbiamo ascoltato tutti gli interventi in aula, per poi porre agli esperti una domanda fondamentale alla base della legge sui vaccini per i minori, ovvero se al fine di aumentare la copertura vaccinale, sia più efficace introdurre l’obbligatorietà o una forte raccomandazione preceduta da una informazione adeguata nel merito. Il nostro timore è che l’obbligo non preceduto da una corretta informazione, come dimostrato anche da alcuni grafici mostrati in mattinata, rischi di disincentivare le adesioni, mentre un’informazione adeguata che metta in guardia i genitori dai rischi di una mancata vaccinazione, un’offerta vaccinale adeguata e il rafforzamento dei centri vaccinali possano permettere ai genitori di scegliere consapevolmente salvaguardando il bene della collettività, anche aumentando di fatto dunque la copertura vaccinale.”. È quanto dichiarano i consiglieri del M5S Mario Conca, Grazia Di Bari e Antonella Laricchia a termine della audizioni richieste dalle Commissioni I e III sulla proposta di legge presentata dalla maggioranza contenente le “Disposizioni per l’esecuzione degli obblighi di vaccinazione dei minori”.

 

Gli stessi esperti intervenuti in aula hanno confermato i nostri dubbi citando nelle loro relazioni il calo della copertura vaccinale dal 2008 ad oggi anche per i vaccini obbligatori. L’altra domanda che ci poniamo  – continuano è sul ruolo della ASL una volta informata dal responsabile di una struttura educativa della mancata copertura vaccinale di un bambino. Ci chiediamo a quel punto quali verifiche dovrebbe svolgere e i provvedimenti che dovrebbe assumere. Domande su cui avremmo voluto sentire anche il parere del direttore del Dipartimento Politiche della Salute Giancarlo Ruscitti, oggi assente, nonostante fosse annunciata la sua presenza.”

I Cinquestelle hanno dunque chiesto ai presidenti delle commissioni I e III di organizzare un’altra giornata di seminario analoga a quella di oggi “invitando anche personalità della scienza, che pur non avendo dubbi sulla validità dei vaccini, li hanno invece sul merito dell’obbligo vaccinale per i minori. Speriamo – concludono che la prossima volta l’assessore alla sanità Emiliano o il direttore Ruscitti riescano ad essere presenti”.