PROMETEO 2000. M5S CHIEDE IL RINVIO DELLA CONFERENZA DI SERVIZI RELATIVA AL PROCEDIMENTO DI VIA

0

La richiesta per il rinvio della conferenza di servizi relativa al procedimento di VIA per l’impianto di compostaggio “Prometeo 2000” di Grumo Appula, prevista per il prossimo 3 aprile, è stata depositata dai consiglieri del Movimento 5 Stelle Mario Conca e Antonella Laricchia. Un rinvio richiesto anche da altri enti parti in causa, fra cui il Comune di Grumo Appula, perché si è in attesa del verdetto della Corte d’Appello che deve esprimersi in merito al presunto reato di lottizzazione abusiva commesso dalla Prometeo 2000 e sulle connesse ripercussioni ambientali. Tale dibattimento, si terrà il 28 aprile, per cui la Conferenza di Servizi, se tenuta il 3 aprile, non potrà tenere conto dell’esito del suddetto processo. Tra le motivazioni che spingono i cinquestelle a chiedere di posticipare la conferenza di servizi anche l’atteso parere dell’UTG della Prefettura di Bari sulla compatibilità dell’impianto Prometeo 2000 con il vicino deposito di esplosivi FEA s.a.s.  richiesto dal Comitato “Econostro” di Toritto con comunicazione a mezzo PEC lo scorso 10 febbraio
Riteniamospiegano i pentastellatiche le determinazioni della conferenza di servizi e dei successivi provvedimenti autorizzativi non possano assolutamente prescindere dal pronunciamento della Corte d’Appello, né dal parere dell’UTG della Prefettura, argomentazione cruciale per la sicurezza dei luoghi e delle persone. Per questo –concludonoconsideriamo necessario sospendere l’iter autorizzativo  fino a quando non verrà fatta luce su eventuali illeciti commessi in fase di realizzazione dell’impianto”