ACCREDITAMENTO STRUTTURE SANITARIE. CONCA: APPROVAZIONE DELLA LEGGE SOLO IL PRIMO PASSO PER CAMBIARE IL SISTEMA SANITARIO

0

 

L’approvazione della Legge 107 è solo un primo passo necessario per l’approvazioni di successivi provvedimenti legislativi e regolamentari che mi auguro non tardino ad arrivare. Tempi certi e meno discrezionalità per gli uffici, trasparenza e pari opportunità per gli operatori sono i capisaldi della norma che è stata approvata schivando il tentativo del governo di limitarne la portata con emendamenti last minute. L’obiettivo finale deve essere un cambiamento alla base del sistema sanitario destinato altrimenti al collasso.. Lo dichiara il consigliere del M5S Mario Conca in seguito all’approvazione all’unanimità in consiglio regionale della nuova disciplina per l’accreditamento delle strutture sanitarie e socio-sanitarie pubbliche e private.

“Sono contentocontinua il pentastellatoche nella legge approvata ieri l’Assessore Negro abbia fatto sue le mie richieste, considerato che la proposta dei voucher l’avevo portata più volte in Commissione Sanità, dove lo stesso assessore aveva espresso il suo apprezzamento. Oltre a parlarne, però, avevo già presentato un emendamento al bilancio di previsione lo scorso dicembre, che mi fu bocciato a dire del governo per carenza di fondi, per l’istituzione del budget di salute e ci ho riprovato un mese fa con una mozione depositata ed in attesa di discussione. Come accaduto altre volte – spiega Conca – le mie mozioni vengono fatte proprie dal governo che puntualmente riesce poi a trovare i fondi necessari. Se hanno bisogno delle mie proposte per migliorare la qualità dei servizi offerti ai pugliesi non posso che esserne contento. Sono tante quelle che ho presentato in questi 2 anni, tra cui  il riconoscimento della figura del caregiver familiare, l’introduzione dei budget di salute (voucher) per percorsi riabilitativi terapeutici individualizzati, così da poter auspicare al superamento di rendite di posizione a vantaggio della collettività. Ritengo – conclude – che queste siano tutte sfide da affrontare per modificare un sistema che altrimenti non reggerebbe, vista la penuria di risorse ed il progressivo invecchiamento della popolazione”.