BRINDISI. CROLLO FALESIA SUL LITORALE SUD. TREVISI: INTERVENIRE CON RETI DI CONTENIMENTO E LA PIANTUMAZIONE DI VEGETAZIONE TIPICA

0

Per l’ennesimo anno ci troviamo  a segnalare il pericolo legato ai crolli della falesia a sud di Brindisi. È necessario agire immediatamente con reti di contenimento e la piantumazione di vegetazione tipica per tutelare la sicurezza dei bagnanti. A denunciare quanto sta accadendo in località Cimalo, tra Campo di Mare (Marina di S.P.V.) e Lido Cerano è il consigliere del M5S Antonio Trevisi, dopo le numerose foto scattate dai cittadini e pubblicate sui social  in cui sono evidenti i distaccamenti della falesia.

Nonostante l’ordinanza del Comune di San Pietro Vernotico dello scorso anno – spiega il consigliere pentastellato – che vietava il transito sulle falesie e l’occupazione con attrezzature mobili da mare, concretamente nulla è stato fatto per evitare o contenere  i fenomeni corrosivi che portano ai crolli di rocce. Bisogna intervenire nel più breve tempo possibile, coinvolgendo tutti gli enti istituzionalmente preposti alla risoluzione di questo problema, per riuscire a mettere in sicurezza la costa,  affinché non si ripetano tragedie come  quella di Apani(BR),  dove un ricercatore tarantino perse la vita, a causa di uno di questi crolli. È necessario pensare all’incolumità dei bagnanti  e non persistere  nel trascurare questo  tratto di costa, collegata alla riserva naturale Regionale del bosco di Cerano. Ne trarrebbe vantaggio anche un settore trainante della nostra economia, qual è quello del turismo.”