Legge su Taranto. M5S: La Riconversione è l’unica strada. Grave assenza delle istituzioni locali in Commissione.

0

È gravissimo che alle audizioni sulla legge su Taranto fossero assenti il governo regionale, Comune e Provincia di Taranto” . Lo dichiarano i consiglieri del M5S Marco Galante, Rosa Barone e Cristian Casili a margine della seduta della IV Commissione Consiliare in cui si sono tenute le audizioni in merito al DdL n.32 del 28.3.2017 “Indirizzi per lo sviluppo e la coesione economica e sociale del territorio di Taranto”

 

“È necessario lavorare con le parti socialicontinuano i pentastellatiperché  la legge non rimanga solo un testo fatto di buone intenzioni, ma produca risultati concreti. Sappiamo che la sola strada percorribile è quella della riconversione economica per tutta la zona industriale tarantina e siamo consapevoli che sia un obiettivo impossibile da raggiungere entro la fine della legislatura. Per questo parteciperemo al prossimo tavolo di concertazione e a quelli futuri per trovare accordi a lungo termine con tutte le parti sociali e dare vita a una pianificazione strategica adeguata. Quella della riconversione è una sfida che possiamo e dobbiamo vincere. Le parole d’ordine devono essere “mai più a Taranto”. Serve un nuovo approccio culturale,aggiungono i consiglieri cinquestelle  la Puglia ha un piano paesaggistico straordinario che ha già individuato gli elementi da valorizzare  per la città di Taranto e gli indirizzi ambientali, rurali, storici e culturali  da mettere in connessione con la Cittá. Peccato che il governo regionale non lo faccia rispettare con gli strumenti a propria disposizione. Vorremmo inoltre – concludono – che venisse fatta massima chiarezza su quanto dichiarato dal segretario della UIL in merito ai terreni su cui sorgerà l’ospedale San Cataldo, che sono “attenzionati” dalla magistratura. Una denuncia che non possiamo ignorare e di cui monitoreremo tutti gli sviluppi”.