GRANDE VITTORIA M5S. L’inaccettabile disegno di legge sulle EMISSIONI ODORIGENE è stato bloccato. Continueremo a difendere i diritti dei cittadini pugliesi!

0

Grazie ad un ordine del giorno presentato ieri dal M5S, il DDL sulle emissioni odorigene è tornato in Commissione! Un disegno di legge che consideriamo inaccettabile perché rispetto alla vecchia legge ammorbidisce fortemente gli adempimenti richiesti ai gestori degli impianti, DANNEGGIANDO ULTERIORMENTE l’ambiente e mettendo a rischio la salute pubblica.

Un testo su cui anche l’Arpa ha evidenziato numerose criticità, alle quali il governo non ha dato risposte esaustive.

Un DDL in questione infatti è carente in merito alle indicazioni sulle modalità di campionamento e alle procedure di caratterizzazione chimica delle emissioni e non tiene adeguatamente in considerazione gli impatti cumulativi nel momento in cui vengono definiti i valori di accettabilità dell’impatto olfattivo ed esclude completamente dall’ambito d’immediata applicazione impianti come ad esempio i depuratori; inoltre non individua valori limite di emissione e non prevede l’obbligo di confinamento dei processi di lavorazione che generano emissioni odorigene.

Per superare queste criticità abbiamo dunque chiesto che sia istituito un tavolo tecnico con l’Arpa, l’agenzia competente in materia ambientale ed a cui sono affidate le attività di controllo di monitoraggio previste da questo disegno di legge.

Non molleremo fino a quando l’ambiente e la salute pubblica non saranno tutelati! (Tony Trevisi)