Riorganizzazione RSA. M5S: Legge che crea confusione e non tutela i lavoratori e pazienti

0

Approvata oggi in Consiglio Regionale, con il voto contrario del M5S la Proposta di Legge “Riorganizzazione delle strutture socio-sanitarie pugliesi per l’assistenza residenziale alle persone non autosufficienti. Istituzione RSA ad alta, media e bassa intensità assistenziale”. Si esprimono in merito i consiglieri del M5S Mario Conca e Marco Galante:

 

Abbiamo votato convintamente contro una Proposta di Leggespiegano i pentastellatiche crea solo confusione tra ambito sanitario e sociosanitario, con un testo che in alcuni punti va a sovrapporsi ad altre leggi e regolamenti. Una legge che abbassa la qualità del servizio per gli utenti e peggiora le condizioni degli operatori. Pensare al bene dei pazienti vuol dire anche tutelare i lavoratori e per questo avevamo presentato numerosi emendamenti, tutti bocciati dal Governo senza alcuna spiegazione ed in assenza del parere dell’assessore competente Emiliano oggi, come accade quasi sempre, non in aula. Ci chiediamo: come si fa a normare una materia così complessa, che riguarda la tutela della salute dei cittadini, con soli nove articoli?  Così come è stato approvato, il testo esporrà la Regione a probabili contenziosi, oltre ad essere di difficile applicazione, non essendo chiaramente individuate né le strutture destinate a mutare la denominazione in RSA né le modalità di realizzazione nella singola struttura di moduli per fasce di intensità. Ci chiediamo allora – concludono – a chi potrà giovare la sua approvazione?”.