Turismo, bando per direttore tecnico d’agenzia di viaggi fermo dal 2011. M5S deposita interrogazione: Così si paralizza il settore

0

Sapere quali azioni la Regione Puglia intenda intraprendere per consentire l’immediata emanazione del bando per direttore tecnico d’agenzia viaggi. È l’oggetto dell’interrogazione urgente indirizzata dai consiglieri del M5S  Mario Conca, Antonella Laricchia, Rosa Barone e Cristian Casili all’Assessore Loredana Capone.

 

Il bando ha obbligo d’indizione biennale, ma l’ultima procedura risale al 2011. Una situazione che, spiegano i pentastellati, sta di fatto creando la paralisi del settore turistico dal momento che l’esercizio dell’attività di agenzia viaggio è “subordinato alla presenza all’interno dell’azienda a tempo pieno e con carattere di esclusività di un direttore tecnico”.

La Legge Regionale 31/2015 emanata in attuazione della legge Delrio stabilisce che le funzioni in materia di turismo, prima di competenza provinciale, ora vengano esercitate dalla Regione, per questo i consiglieri cinquestelle chiedono l’immediata indizione della procedura.

 

“Si parla tanto di sviluppo del turismospiega Conca –  e da quasi 7 anni non si tengono gli esami di direttore tecnico d’agenzia di viaggi. Questo vuol dire che non ci sono le figure professionali necessarie per poter dirigere un’agenzia di viaggi che dovrebbe preoccuparsi di fare incoming oltre che outgoing. Non dare la possibilità agli stakeholders di poter maturare il titolo per offrire un servizio professionale vuol dire non cogliere appieno le potenzialità che offre il turismo nella nostra regione e impedire a chi voglia investire nel settore di poter aprire una propria attività. Chiediamo all’Assessore Capone di sbloccare al più presto la situazione”.