Problematiche tra AQP e condomini. M5S Chiede audizione per analizzarle e cercare soluzioni

0

Analizzare  e cercare di risolvere le problematiche sempre più frequenti tra condomini e Acquedotto Pugliese, a cominciare dalla gestione dei distacchi per le morosità. È l’obiettivo della richiesta d’audizione  in II Commissione Affari Generali dei rappresentanti della Conferenza delle Associazioni di Amministratori di condominio e  del Presidente-Direttore dell’Acquedotto Pugliese, Nicola De Sanctis, depositata dai consiglieri del M5S Antonella Laricchia, Gianluca Bozzetti e Marco Galante.

 

Un’audizione richiesta per ricevere chiarimenti in merito al controllo di quanto previsto nel Regolamento del Servizio Idrico Integrato relativamente alle utenze non domestiche, alla gestione delle utenze singole, alle problematiche del livello minimo del carico idraulico; al piano tariffario e alla Carta dei Servizi.

 

“Distacchi per morosità, – spiegano i consiglieri  pentastellati – tariffe troppo alte, bassa pressione, sono tra i problemi che ogni giorni ci segnalano i cittadini. Temi che vogliamo portare all’attenzione del Consiglio Regionale,  sperando  di ottenere un rapido riscontro. Ricordiamo, infatti, che da mesi è ancora pendente la nostra richiesta  di audire  in V commissione Lavori Pubblici l’ANCI, l’ARCA,  e l’AQP e l’allora assessore Curcuruto, per discutere di allacciamento idrico e fognante, in particolare per chi ancora non ce l’ha,  e delle  problematiche inerenti la pressione idrica e il distacco per morosità anche nelle case popolari. Il diritto all’acqua è l’estensione del diritto alla vita, affermato dalla Dichiarazione universale dei diritti umani,  e ci aspettiamo – concludono – che  questo governo e la maggioranza comincino finalmente a dargli l’importanza che merita”.