GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO. GALANTE (#M5S): “IN PUGLIA ANCORA FERMI AGLI ANNUNCI. EMILIANO SE NE DEVE OCCUPARE.”

0

Per quello che riguarda il contrasto al gioco d’azzardo in Puglia siamo ancora fermi agli annunci. Questo nonostante i fondi stanziati grazie agli emendamenti del M5S in Bilancio sia nel 2016 che nel 2017. L’Osservatorio per il contrasto al GAP, che avrebbe dovuto essere istituito dalla giunta regionale non è stato ancora attivato, mentre per quello che riguarda le campagne di sensibilizzazione e prevenzione che avrebbero dovuto essere attuate dalle ASL è ancora tutto fermo per questioni burocratiche. Dopo lo sblocco dei fondi si spera qualcosa si muova dopo l’estate.

Nonostante vi siano dati ufficiali che certificano come in Puglia molti cittadini gettino oltre 6 miliardi di euro ogni anno nel gioco d’azzardo sembra che la Regione sia ancora immobile per quanto riguarda il contrasto GAP e addirittura leggiamo di richieste per rendere la proposta di legge regionale meno restrittiva per salvaguardare migliaia di posti di lavoro. Richieste che non possiamo in alcun modo accettare se pensiamo che già nel 2013 l’azzardo aveva fatto perdere 115 mila posti di lavoro, mandando in fumo 70 milioni di ore lavorative e dirottando dall’economia reale ben 20 miliardi di Euro. Dati che diventano ancora più preoccupanti col passare degli anni visto che nel 2017 la spesa complessiva per il gioco ammonta a oltre 102 miliardi di Euro.

Bisogna istituire l’Osservatorio Regionale contro il Gioco d’Azzardo Patologico come previsto dalla legge che purtroppo non viene applicata. L’Osservatorio permetterebbe infatti di lavorare con tutti i Comuni pugliesi e le associazioni per il monitoraggio del fenomeno e il potenziamento delle strutture che sono in prima linea per il contrasto al gioco d’azzardo. Attendiamo ora che il Governo regionale si decida ad affrontare, finalmente, questo serio problema.