Legge accessibilità delle spiagge alle persone diversamente abili. Galante: Va aumentata la dotazione finanziaria dei Comuni

0

Condividiamo lo spirito della legge per garantire l’accesso e la fruizione alle spiagge ai cittadini diversamente abili. Tuttavia riteniamo necessario aumentare la dotazione finanziaria della norma per dare concretamente la possibilità ai Comuni costieri di abbattere le barriere architettoniche; 250 mila euro sono infatti troppo pochi per tutti i comuni costieri pugliesi, se pensiamo che il costo medio per attrezzare una spiaggia e renderla dignitosa è di minimo 20 mila euro”. Così il consigliere del M5S Marco Galante, in seguito all’approvazione in II Commissione Consiliare della legge a sostegno dell’accessibilità delle aree demaniali destinate alla libera balneazione per le persone diversamente abili.

 

Sia in sede di assestamento di bilancio a luglio 2017  – continua il pentastellato – che in sede di bilancio di previsione per il 2018, abbiamo  presentato emendamenti che contenevano le stesse misure della proposta approvata oggi in Commissione, bocciati dal Governo regionale. Come spesso accade, prima i nostri emendamenti vengono bocciati e poi la maggioranza si rende conto del problema e presenta proposte di legge che vanno nella nostra stessa direzione, per cui ovviamente non potevamo che votare a favore. Occorre però – prosegue Galante – una maggiore dotazione finanziaria che non serva solo a garantire l’acquisto di sedie job, una misura già finanziata nel bilancio 2018 e disciplinata dalla delibera di giunta che prevede l’assegnazione a 69 Comuni costieri di 199 sedie, ma bisogna dotare la legge di ulteriori fondi perché i Comuni possano realizzare ulteriori interventi per rendere accessibili le spiagge come ad esempio l’abbattimento di barriere architettoniche e la dotazione della spiaggia con servizi igienici e spogliatoi accessibili”.