Psicologo a scuola. Bozzetti presenta proposta di legge per attivare l’unità regionale di psicologia scolastica

0

Garantire la presenza di uno psicologo scolastico a supporto di ragazzi, genitori e di tutto il corpo scolastico. È l’obiettivo della proposta di legge presentata dal M5S a prima firma del consigliere Gianluca Bozzetti, che modifica la legge regionale n.3/2009 “Norme regionali per l’esercizio del diritto all’istruzione e alla formazione” nella parte riguardante la presenza nelle scuole dell’“unità regionale di psicologia scolastica”.

 

La presenza di uno psicologo spiega Bozzettiè fondamentale per implementare la promozione delle abilità emotive, relazionali e cognitive, prevenendo le forme di disagio. La modifica della legge attuale è necessaria perché, a distanza di 9 anni dall’entrata in vigore della norma, l’unità regionale di psicologia scolastica non è ancora stata istituita a causa della mancata approvazione, da parte della Giunta, del relativo regolamento attuativo”.

 

La proposta del M5S prevede attività di consulenza e il sostegno psicologico, individuale e di gruppo, con sportelli di ascolto per docenti, alunni e genitori, oltre all’istituzione di un tavolo tecnico permanente al fine di creare sinergie tra i vari operatori del settore per poter meglio indirizzare le misure di supporto.

Vogliamo adeguare il sistema scolastico regionale agli standard qualitativi dell’istruzione europea conclude Bozzettie questa figura rappresenta ormai un elemento imprescindibile all’interno delle nostre scuole, che devono attrezzarsi con il supporto delle istituzioni regionali e nazionali per adeguarsi ad un contesto sociale e territoriale in continuo mutamento”.