Arif. M5S: “A fine legislatura auspichiamo sia arrivato finalmente il momento di ricevere il piano di fabbisogno del personale”

0

“Iniziamo ad avere le prime risposte dal commissario straordinario, Gennaro Ranieri sul tema delle stabilizzazioni in Arif. Tuttavia rimaniamo in attesa di vedere il Piano di Fabbisogno del Personale che ci era stato promesso già da novembre e che ora ci è stato assicurato arriverà a metà marzo, da cui si potrà davvero dedurre, scritto nero su bianco, quali siano, le reali necessità di personale e quanta volontà c’è di puntare sullo sviluppo di questa agenzia”. È il commento dei consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Rosa Barone e Cristian Casili a margine della IV commissione in cui è stato audito il commissario Arif, Ranieri sulla situazione del personale nell’agenzia regionale. 

 

“Sono anni che chiediamo il Piano del Fabbisogno del Personale invano. Ci auguriamo che questa sia la volta buona: dati alla mano avremo la possibilità di comprendere i prossimi sviluppi dell’Agenzia, evitando quindi che qualcuno possa cadere nella tentazione di utilizzare le assunzioni in Arif per la campagna elettorale, come purtroppo accaduto in passato. Quello che è mancato finora è stata la volontà politica di programmare una serie di attività che vanno dall’irriguo al forestale, al monitoraggio della Xylella. È importante invece che – continuano i consiglieri – come ha ribadito Ranieri, le attività dell’Agenzia siano pianificate ex ante, tenendo conto di un numero congruo di giornate lavorative. A breve saranno avviate le procedure di selezione per la stabilizzazione di 110 lavoratori ex Sma e 35 Codifesa. A questi si aggiungono 264 forestali e 93 irrigui per un totale di 347 impiegati a tempo determinato con contratto dal 19 febbraio al 15 marzo 2020. Fino ad oggi per i monitoraggi si è provveduto a dare incarichi ‘al bisogno’, mentre si tratta di un’attività legata al lungo periodo per cui andrebbe data una programmazione che possa consentire una adeguata pianificazione. Inoltre, abbiamo ricevuto chiarimenti sui requisiti del personale che, ci ha assicurato il commissario, ha la professionalità necessaria a garantire la continuità nelle attività, come ci auguriamo che siano davvero minimi i numeri di chi non possiede i necessari dispositivi di protezione individuali. Auspichiamo che il lavoro del commissario sia nell’ottica di puntare a un’agenzia che funzioni: lavoriamo tutti perchè Arif possa diventare strategica per la Puglia. Ci auguriamo che stavolta, vicini al piano di fabbisogno, non cambi l’ennesimo commissario”.