Home Edilizia residenziale pubblica

Edilizia residenziale pubblica

Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?
Reload Reload document
| Open Open in new tab

Scarica slides [938.77 KB]

 

L’edilizia residenziale pubblica è per noi da intendersi quale servizio abitativo temporaneo per soggetti in difficoltà che deve puntare sulla maggiore responsabilizzazione degli inquilini. In Puglia, il settore rappresenta una “neverending story” di utenza insoddisfatta e faticosa e a volte improduttiva e insufficiente tensione verso la legalità. 

Il sistema è palesemente inefficace anche per l’organizzazione che divide le responsabilità in due distinte aree di azione:

  • rilevazione del fabbisogno e assegnazione degli alloggi ai comuni;
  • realizzazione degli alloggi e gestione del servizio alle Agenzie Regionali per la Casa e l’Abitare.

Per questo la nostra preliminare proposta programmatica consiste nel rilevare, pubblicare e aggiornare costantemente i dati sul fabbisogno abitativo di ciascun comune pugliese, esprimendo la domanda e la presenza di alloggi di edilizia residenziale pubblica, lo stato delle occupazioni e la data dell’ultima graduatoria comunale.

Cosa fare: 

  • interrompere le politiche di alienazione del patrimonio abitativo pubblico e favorire la vendita solo ai fini della razionalizzazione nella gestione (ad esempio per i condomini misti);
  • applicare un principio di compensazione che preveda l’immediata integrazione degli alloggi venduti attraverso nuove realizzazioni o acquisizioni
  • programma di manutenzione e riqualificazione degli immobili che abbia anche il fine di migliorare le prestazioni funzionali, energetiche e ambientali (bonus 110%)
  • Controlli e lotta alle occupazioni abusive anche mediante rafforzamento del ruolo di vigilanza della Regione Puglia sull’operato delle ARCA pugliesi e la costituzione di un organismo di coordinamento tra le ARCA;
  • regolarizzazione delle posizioni debitorie anche mediante modifica dell’attuale regolamentazione regionale (l.r. n. 10/14 e Regolamento per l’autogestione);
  • intesa con AQP per l’installazione di contatori individuali così da assicurare il servizio a chi è in regola con i pagamenti
  • interventi che prevedono l’acquisto da parte dei comuni di alloggi privati immediatamente disponibili e assegnabili che potranno essere utilizzati dai Comuni per fronteggiare l’emergenza abitativa


PARTECIPA!
Suggerisci modifiche e miglioramenti al programma:

* campo obbligatorio

Tipologia di files accettati: doc,docx,rtf,pdf,txt,gif,jpg,jpeg,png,zip,7z,rar.
Dimensione massima consentita dell'allegato: 20mb.