Home Turismo: creare nuovi turismi che possano rilanciare la Puglia

Turismo: creare nuovi turismi che possano rilanciare la Puglia

Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?
Reload Reload document
| Open Open in new tab

Scarica slides [2.79 MB]

 

Destagionalizzare, internazionalizzare, innovare. Tre parole chiave per rilanciare il turismo, il settore che può trainare l’economia della nostra regione. 


Oggi ci troviamo di fronte a nuove sfide anche rischiose ma con una visione nuova che punta a superare alcune criticità in questo settore. Servono
provvedimenti a breve termine per consentire al turismo di ripartire con regole precise superata l’emergenza Covid-19, e una programmazione a lungo termine perché la Puglia ha tante potenzialità non ancora sfruttate a dovere, che invece andrebbero valorizzate. 

Ecco una sintesi del nostro programma sul TURISMO in Puglia. 

Il primo punto fondamentale è la destagionalizzazione perché la Puglia non va visitata solo in estate, ma 365 giorni l’anno. Bisogna anche puntare su nuovi turismi come quello congressuale, nautico termale, enogastronomico, culturale, archeologico e spaziale. Investimenti nuovi che puntano a innovare il settore e ad adeguarlo alle nuove norme imposte dal Covid, per esempio prolungando l’orario di apertura dei musei e chiese, in modo da evitare assembramenti. Vogliamo creare rete tra produttori e ristoratori con visite nei luoghi di produzione per incentivare il turismo enogastronomico; recuperare le tratte ferroviarie dismesse per percorsi culturali, pensiamo al Salento Express fermo per burocrazia e colpa politica; promuovere il turismo spaziale creando il primo spazioporto del Paese. 

Per realizzare questo possiamo direzionare meglio le spese puntando a valorizzare paesaggi rurali, centri storici, feste patronali, dieta mediterranea.  Per rilanciare il settore è importante anche fermare l’abusivismo con controlli serrati, perché gli imprenditori onesti non possono essere penalizzati da chi prova a fare il furbo. Vogliamo migliorare i servizi per i turisti: segnaletiche, app, tessera turistica per i servizi e rilanciare il cicloturismo con albergabici e percorsi dedicati. Il settore turistico incide anche su tutti gli altri. Quando si fa una buona politica sul turismo si aiuta tutta l’economia regionale.


PARTECIPA!
Suggerisci modifiche e miglioramenti al programma:

* campo obbligatorio

Tipologia di files accettati: doc,docx,rtf,pdf,txt,gif,jpg,jpeg,png,zip,7z,rar.
Dimensione massima consentita dell'allegato: 20mb.